Laboratorio di confronto: clausole contrattuali e spunti organizzativi

I lavori dei gruppi di commercialisti e di avvocati delle città del Veneto

La dinamica che il mondo professionale sta “subendo” richiede serie riflessioni organizzative in un’ottica prospettica. Questo tanto per i commercialisti che per gli avvocati.
Tuttavia i “soliti” convegni non bastano a dare qualcosa di operativo, di utile ai nostri studi. Serve qualcosa di più. Serve un progetto di più ampio respiro, che ci aiuti a ripensare il nostro modo di svolgere la professione, specie con l’ottica di aiutare i più giovani.
E’ in quest’ottica che è nato il progetto di creazione di 2 gruppi di lavoro contattando primari studi di commercialisti e di avvocati delle città venete. Studi che potessero dare la loro esperienza grazie alla struttura di cui si sono dotati nel tempo (per numero di professionisti associati/collaboratori, per diverse sedi da coordinare, per esperienze nell’ambito della governance di studio, etc).
I gruppi sono stati coordinati dal referente di progetto per Confprofessioni Veneto, dott. Andrea Cecchetto, dell’Ugdcec di Vicenza. Poi, per il gruppo di avvocati, ci si è avvalsi del coordinamento dell’avv. Lamberto Lambertini di Verona e degli avv./prof.ri Andrea Caprara e Gianluca Riolfo, che si sono resi disponibili per conto dell’Università di Verona, partner di progetto.
Queste le tematiche che ciascun gruppo di lavoro affronterà da febbraio a ottobre 2020. Tematiche che poi saranno riassunte nell’ambito di una tavola rotonda/convegno operativo che si terrà a novembre 2020 a Verona, presso la facoltà di Giurisprudenza:
governance degli studi;
– ingresso dei giovani nella compagine degli studi;
– piani di carriera interni agli studi;
exit dei senior dagli studi;
– patti parasociali sottoscritti dagli associati e altre forme di contrattualizzazione anche con i partners;
– inquadramento della clientela fra clientela di studio e/o del singolo professionista;
– ripartizione degli utili annuali;
– benefits non monetari per i collaboratori;
– esperienze negative da discutere quali case-study su cui riflettere.
Sedi dei gruppi saranno: Vicenza, per il gruppo di commercialisti; Verona, per il gruppo di avvocati.

L’esperienza di questi studi, unitamente al dibattito interno che si creerà fra i colleghi, sarà sicuramente fonte di spunti operativi per i partecipanti alla tavola rotonda di novembre, aperta a tutti gli studi di commercialisti e avvocati del Veneto.

A cura di Andrea Cecchetto, Odcec di Vicenza, Responsabile Formazione Ugdcec Vicenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *